- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Menù

Poggio Imperiale, le beneficiarie dei progetti di accoglienza di Medtraining realizzano le Pigotte

Chiacchierano, lavorano, si scambiano confidenze. Danno volto e vita alle Pigotte, le bambole di pezza speciale che sostengono i progetti dell'UNICEF in favore dell'infanzia. Il sabato pomeriggio a Poggio Imperiale si svolge il laboratorio artistico e creativo che mette insieme più mondi, più voci, più storie: Associazione "Un filo che unisce a Poggio Imperiale" alcune beneficiare dei progetti di accoglienza gestiti dalla cooperativa sociale Medtraining. «È un bel momento di condivisione dove le chiacchiere femminili accompagnano le mani operose» spiegano le operatrici di Medtraining, che in questa attività laboratoriale sono accompagnate dalle volontarie del Servizio Civile Universale impegnate a Poggio Imperiale.

Un bel momento di incontro, confronto, di condivisione. Un'occasione per incrociare storie, per parlare, in cui le donne di vari Paesi del mondo chiacchierano mentre lavorano alla realizzazione delle Pigotte. Grazie ad un'intesa con il Comitato Provinciale per l'UNICEF di Foggia, Medtraining ha aderito al progetto entrando così a far parte della rete di enti coinvolti nella realizzazione di laboratori delle bambole di pezza. Seguite dagli operatori e dall'equipe dei vari progetti SAI attivi in Capitanata, le migranti accolte seguono tutte le istruzioni per dare vita alle loro Pigotte la cui adozione contribuirà a migliorare la vita dei bambini che vivono in condizioni di difficoltà.