Menù

Cerignola, il 17 marzo la consegna di un bene confiscato alla mafia. Anche Medtraining nell´ATS che lo gestirÓ

Mercoledì 17 marzo 2021, alle ore 11,30, presso la sala consiliare del Comune di Cerignola, la Commissione Straordinaria consegnerà, alla presenza del Prefetto di Foggia e dei vertici provinciali delle forze dell'ordine, all'Associazione temporanea di scopo (ATS) denominata "Le terre di Peppino Di Vittorio" costituita dalle Cooperative Sociali Altereco di Cerignola, in qualità di ente capofila, e Medtraining di Foggia nonché dal Centro di Servizio al Volontariato di Foggia un terreno di circa 7 ha. con retrostante casetta colonica siti a Cerignola, in contrada San Giovanni in Zezza.

 Il terreno è inserito tra i beni acquisiti al patrimonio indisponibile del Comune di Cerignola provenienti da atti di confisca alla criminalità organizzata e viene concesso gratuitamente all'ATS nell'ambito del progetto denominato "La strada. C'è solo la strada su cui puoi contare", vincitore dell'avviso della Regione Puglia "Cantieri innovativi di Antimafia Sociale: educazione alla cittadinanza attiva e miglioramento del tessuto urbano", al fine di consentirne la valorizzazione così come previsto dalla legge 109/96 per il riutilizzo pubblico e sociale dei beni confiscati alle mafie. Il progetto ha infatti l'obiettivo di promuovere interventi per la realizzazione di idee imprenditoriali, creazione di spazi per il co-working, contenitori sociali e culturali, luoghi per la generazione di emozioni ed idee, attività di agricoltura sociale ed inserimento lavorativo di persone in condizioni di fragilità sociale. L'affidamento all'ATS è prevista nell'ambito del suddetto progetto alla cui scadenza sarà poi assegnata mediante apposita procedura di gara.