Menù

’Start Cup Puglia’, il concorso idee per chi vuole avviare un’impresa innovativa

È l'edizione numero dieci della Start Cup Puglia, quella presentata ieri da Loredana Capone, assessore regionale allo Sviluppo economico e Industria turistica e culturale e Vito Albino, commissario straordinario di ARTI - Agenzia regionale per la Tecnologia e l'Innovazione. "La Start Cup vuole stimolare chiunque abbia idee di impresa ad affrontare un processo di verifica e sviluppo della propria idea - ha sottolineato Vito Albino, commissario straordinario di ARTI - . In questo modo, anche attraverso questa competizione, la Puglia si arricchisce di un capitale strategico per il suo futuro: quello di possibili idee di impresa. Il confronto con altre realtà regionali, poi, garantito proprio dalla partecipazione dei vincitori delle start cup regionali al Premio Nazionale, consente di comprendere e focalizzare al meglio le proprie specificità e i propri punti di forza e debolezza".

La partecipazione alla competizione è gratuita e prevede che i partecipanti (giovani imprese innovative regionali o aspiranti imprenditori che intendano avviare un'impresa innovativa in Puglia) presentino la candidatura del proprio business plan esclusivamente online, sino al 14 luglio, scegliendo di concorrere in una delle quattro categorie, individuate dal PNI: Life science, ICT, Cleantech & Energy, Industrial. Per supportare i concorrenti nella redazione del proprio piano d'impresa, dal 26 al 29 giugno ARTI organizza sessioni di accompagnamento alla formulazione del Business Plan, nella forma di laboratori pratici e pitch session sui temi della gestione d'impresa, della pianificazione economico-finanziaria e della tutela della proprietà intellettuale. Spetterà poi a una Giuria, composta da esponenti del mondo imprenditoriale, scientifico ed esperti in creazione d'impresa, valutare i business plan in gara e definire una short list di finalisti ai quali riservare la frequenza del Boot Camp: una 'scuola di addestramento' per preparare i concorrenti alla presentazione efficace del proprio progetto a potenziali partner industriali e/o investitori.

Il 26 ottobre si terrà la finale; i business plan selezionati si affronteranno in una pitch session (ovvero, una presentazione efficace della propria idea imprenditoriale a potenziali investitori), al termine della quale la Giuria decreterà i quattro vincitori e assegnerà a ognuno di essi un premio in denaro del valore di 5mila euro. Tra i quattro vincitori la Giuria selezionerà il vincitore assoluto della Gara, a cui assegnare la menzione speciale. Tutti i progetti finalisti possono concorrere all'assegnazione di altre due menzioni speciali, rispettivamente per il miglior progetto di 'Innovazione Sociale" e per il miglior progetto di "Impresa sociale in ottica di Pari Opportunità' Ai quattro vincitori di categoria spetterà il compito di rappresentare la Puglia al PNI - Premio Nazionale per l'Innovazione, l'annuale 'coppa dei campioni' dei progetti d'impresa risultati vincitori delle start cup regionali, in programma quest'anno a Napoli il 30 novembre e il 1° dicembre.