Menù

Ministero del Lavoro, ´Microsoft BizSpark per Garanzia Giovani´ per accedere a percorsi di formazione e risorse tecnologiche

E' stato firmato e presentato nei giorni scorsi l'accordo di collaborazione tra il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e Microsoft Italia. L'intesa punta a sostenere l'imprenditorialità giovanile in Italia attraverso 'BizSpark per Garanzia Giovani', l'iniziativa che sarà inserita nel Programma che mira a migliorare l'occupabilità dei Neet (le persone che non studiano e non lavorano) e offrirà - ai giovani registrati che vogliano avviare un progetto imprenditoriale - l'opportunità di accedere gratuitamente a percorsi di formazione e risorse tecnologiche messe a disposizione da Microsoft. Nello specifico, BizSpark per Garanzia Giovani intende aiutare i giovani a realizzare progetti imprenditoriali a lungo termine, mettendo a loro disposizione - del tutto gratuitamente - dotazioni tecnologiche, consulenza tecnica, commerciale e manageriale, opportunità di visibilità sul mercato e networking con investitori in tutto il mondo.

"La collaborazione avviata con Microsoft - ha detto il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Giuliano Poletti - arricchisce ancora le opportunità che Garanzia Giovani mette a disposizione dei ragazzi registrati al programma. In particolare, questa nuova iniziativa conferma il nostro impegno per sostenere i giovani che vogliano costruire una propria attività imprenditoriale. Attraverso il fondo SELFIEmployment li aiutiamo con la disponibilità di finanziamenti a tasso zero; con BizSpark per Garanzia Giovani offriamo loro la possibilità di utilizzare gratuitamente le risorse tecnologiche indispensabili per sviluppare in modo più efficace la propria idea di impresa". Dal 2008, Microsoft ha supportato 3.500 nuove imprese in Italia, nell'ambito del programma BizSpark, e formato 250.000 giovani sulle tecnologie.

Let's Work 2gether
Da ricordare che la cooperativa sociale Medtraining di Foggia è un Corner dell'ATS 'Let's Work 2gether' che ha come ente capofila l'ENAC Puglia ed è composta da 32 enti, distribuiti in modo omogeneo su tutto il territorio regionale, con l'obiettivo di assicurare un'erogazione dei servizi in ciascuna delle province pugliesi. Il progetto 'Let's Work 2gether' ha l'obiettivo di intervenire sul grave stato di emarginazione dal mercato del lavoro in cui si trovano i giovani NEET residenti nella Regione Puglia con un approccio innovativo multidisciplinare e integrato. I componenti dell'ATS assicurano il proprio apporto nella gestione dei quattro percorsi previsti dall'avviso emanato dalla Regione Puglia.